Benessere intimo

Candidosi vaginale e disbiosi intestinale: l’asse intestino- vagina

L’asse intestino-vagina

Sappiamo già che la candidosi vaginale è un’infezione fungina causata principalmente da Candida albicans, un microrganismo che fa parte del naturale microbiota vaginale, che in determinate circostanze, può proliferare in modo incontrollato.

Ma esistono correlazioni tra microbiota intestinale e quello vaginale?

Recenti scoperte hanno evidenziato, il ruolo del microbiota intestinale nella patogenesi di alcuni disturbi ginecologici, tra cui la candida, dimostrando che il primo passo per avere un microbiota vaginale in equilibrio è garantire all’intestino un ecosistema batterico “sano”.

Con il termine “asse intestino-vagina” ci si riferisce proprio alla relazione tra questi due distretti anatomici, in cui i cambiamenti nella flora batterica residente possono influenzare il benessere dell’organismo.

Come il microbiota intestinale influenza il benessere vaginale

Da diversi anni, un numero crescente di evidenze scientifiche suggerisce che il microbiota intestinale svolga un ruolo critico nel mantenimento della salute generale dell’intero organismo, nello specifico, recenti studi hanno focalizzato l’attenzione proprio sulla connessione tra microrganismi intestinali e disturbi del tratto genitale.

Alla base di questo collegamento c’è il fatto che i batteri dell’intestino sono la comunità microbica più abbondante del nostro corpo e che i metaboliti che producono possono avere un effetto sistemico, andando in circolo e contribuendo alla regolazione di diverse vie di segnalazione e differenziazione, uno degli esempi più famosi è l’interazione con il sistema immunitario.

In relazione al benessere ginecologico, sembra che il microbiota intestinale possa contribuire alla regolazione del metabolismo degli estrogeni, ormoni indispensabili per il mantenimento di un normale ecosistema vaginale.

Di conseguenza, quando si è in presenza di una disbiosi intestinale, questa si può ripercuotere negativamente a livello genitale, favorendo l’insorgenza di infezioni come la candida.

Promuovere la salute intestinale attraverso una dieta equilibrata e ricca di fibre e uno stile di vita sano, limitando l’uso indiscriminato di antibiotici, può contribuire a mantenere l’equilibrio della flora batterica intestinale e, di conseguenza, influenzare positivamente la salute vaginale.

ARTICOLI CORRELATI

Menu